Logo

Logo

Vi presento i World Goes Round, la band di Elizabeth Lamers e Frank Musker, co-autore di Too Much Love Will Kill You




È uno degli ultimi brani pubblicati dai Queen, ma ha avuto una vita precedente a Made In Heaven nella versione solista di Brian May, che la propose anche come omaggio a Freddie Mercury in occasione del Tribute allo Stadio di Wembley del 1992. E, prima ancora di apparire sull’ultimo album della band, ha “rischiato” di fare parte di The Miracle, salvo poi essere esclusa per problemi legati ai diritti d’autore.


Parliamo ovviamente di Too Much Love Will Kill You, forse uno dei pezzi più autobiografici tra quelli scritti da Brian May in un periodo in cui per lui l’amore era davvero fonte di dolore. La canzone, infatti, è stata composta durante la fase finale della sua relazione dalla prima moglie e lo svelamento del nuovo legame con Anita Dobson.

LA VERSIONE DI BRIAN MAY 


Too Much Love Will Kill You è un brano atipico nella discografia dei Queen perché, assieme ad Under Pressure e All God’s People, è uno dei rari casi in cui la band ha pubblicato una canzone scritta con altri autori, nello specifico Frank Musker ed Elizabeth Lamers.

Di loro sappiamo bene poco e forse come fan non ce ne siamo mai preoccupati troppo, puntando l’attenzione su Brian e poi sulla versione cantata da Freddie.

LA VERSIONE DEI QUEEN DEL 1995


Poco fa però ho ricevuto un gradito messaggio da una band, i WORLD GOES ROUND. Ne fanno parte Jeff Hull, Marty Walsh e proprio Frank Musker ed Elizabeth Lamers!

Ecco la loro storia.



Circa trent'anni fa il produttore discografico Tommy Vicari (Taste of Honey, Billy Idol, Prince) ha registrato e prodotto un album con Frank Musker, Elizabeth Lamers, Jeff Hull e Marty Walsh, quattro musicisti della scena musicale di Los Angeles conosciuti nel 1989 come i World Goes Round. I quattro vantavano già collaborazioni di prestigio con artisti del calibro di Linda Ronstadt, Queen, Chaka Khan, Brenda Russell, Jeffrey Osborne, John Denver, Supertramp, John Fogerty, Quincy Jones, Arif Mardin (l’arrangiatore dei fiati su Staying Power…ah i ricorsi della storia!), e molti altri ancora.

Dalla relazione sentimentale tra Frank ed Elizabeth è nata proprio Too Much Love Will Kill You, che i due hanno composto assieme a Brian May. Come World Goes Round hanno registrato numerose canzoni che, a causa di problemi contrattuali, non hanno mai potuto vedere la luce e sono rimaste chiuse in un cassetto per oltre trent’anni. Fino ad oggi, perché gli ostacoli sono finalmente venuti meno e i World Goes Round possono finalmente dire la loro.

Ecco un esempio della loro musica, il brano Big House in uscita il 10 Aprile 2020:



SEGUI I WORLD GOES ROUND