Intervista a Brian May su Wanderlust Travel Magazine del 1° Giugno 2015


Brian, hai annunciato la terza edizione dello Starmus, il festival dell'astronomia che anche quest'anno si svolgerà a Tenerife. Perché proprio lì?
La mia vita sa essere molto strana, è fatta di tanti fili apparentemente slegati, ma che in reatà sembrano unirsi in un modo inaspettato. Nel 1970 ero uno studente di fisica e dopo il mio primo viaggio (infruttuoso a causa delle nuvole che coprivano il cielo), sulle Alpi italiane dove avrei dovuto svolgere le mie ricerche, sono andato a Tenerife, dove ho trascorso del tempo in uno dei due piccoli rifugi che si trovavano in cima a una cresta vulcanica. Qualche volta ero completamente da solo, non c'era telefoni cellulari allora, così potevo svolgere le mie osservazioni. Ho passato un sacco di tempo a sentirmi molto piccolo, un giovane inetto, ma gradualmente ho imparato a prendermi cura di me stesso. Quella capanna era l'inizio di quello che oggi è l'Osservatorio del Teide, dove si terrà il Festival.”


Detto così, sembra che tu e il Festival siate cresciuti con l'isola....
Assolutamente! Tenerife ha fatto parte del mio processo di crescita. Mi piace moltissimo, in particolare il complesso vulcanico centrale dove è situato l'osservatorio. Hanno prestato attenzione a non sviluppare eccessivamente la zona - grazie a Dio - così la parte superiore è bellissima, un vero e proprio paesaggio lunare. Tutto intorno c'è questa bella foresta di pini tipici delle Isole Canarie ed è un luogo davvero celestiale. Mi piace tornarci ogni volta che posso.”

C'è un altro posto che potresti consigliare per delle buone osservazione delle stelle?
Ovunque non ci sia inquinamento da luce. Una cosa questa che può essere piuttosto difficile da trovare in Inghilterra, anche se ci sono alcuni posti nel Dartmoor e nel Lake District, così come alcune zone della Scozia adatte allo scopo. Ma nel resto dl mondo? Beh, se vai su una grande barca a miglia di distanza da qualsiasi luogo, direi che è perfetto. Ci sono un sacco di questi viaggi astro-turismo ora a cui si può partecipare.”

Ci sono certamente e stanno diventando sempre più popolari.
Non mi sorprende. Per molto tempo ho seguito le eclissi solari totali in tutto il mondo. E' un'esperienza che ti cambia la vita. Sono andato a Curaçao nelle Antille olandesi, che sono un posto davvero bello e sono andato anche in Mongolia, un posto incredibile. E poi c'è l'Antartide deve essere un posto fenomenale per vedere un'eclissi solare totale, questo è un viaggio che prima o poi dovrò fare. L'altro posto giusto per questo tipo di osservazioni è l'Africa: lì ho passato un po' di tempo a guardare la fauna selvatica, e anche ammirare le stelle da una di quelle riserve in Kenya è incredibile.”

Come mai?
E' un cielo molto più ricco di stelle luminose e la Via Lattea è visibile in modo più chiaro. Quando ero lì ho trascorso qualche tempo con Nelson Mandela, una cosa indimenticabile per tante ragioni. Uno dei miei momenti preferiti in Africa era quando potevo restare fuori di notte da solo ad ascoltare i suoni della giungla e nel frettampo ammirare stelle meravigliose. Questa è la cosa bella di un viaggio fatto per assistere a un'eclissi, perché ti porta in luoghi che normalmente non vedresti.”

Hai viaggiato molto nella tua vita precedente come rock star: hai avuto la possibilità di esplorare molti luoghi in quella fase della tua vita?
Beh, un sacco di volte si trattava di vere e proprie corse tra hotel, concerti e spostamenti da una città e l'altra e poi ancora hotel, esibizione e un altro viaggio. Ma capitava anche di riuscire ad andare in giro e vedere il mondo e sono molto grato di questo.”

Quindi, in un certo senso tu sei un turista di lavoro....
Questo è quanto si! Mi piaceva andare in un posto e poter dare qualcosa ma anche prendere qualcosa per me. Trovo molto gratificante riuscire a restituire alle persone quando si viaggia. Il turismo è davvero parte di me per quanto riguarda l'aspetto dell'interazione. Di tanto in tanto si va da qualche parte per sdraiarsi a oziare, ma il piacere svanisce molto rapidamente. Io non sono molto bravo a restare senza far nulla!”

Proprio come i lettori di Wanderlust allora! Hai un posto preferito dove ti piace andare?
Ad essere onesti, probabilmente si tratta proprio di Tenerife, le parti più nascoste in particolare, perché sono state parte della mia crescita e lì avverto una sorta di strana influenza spirituale. Sai, a parlare è l'astronomo, anche se noi dovremmo essere molto materialisti. Ma in realtà il mondo spirituale è qualcosa di cui io sono sempre stato consapevole e sento un'irresistibile attrazione provenire dall'isola quando sono lì. E so di non essere l'unico astronomo ad avvertire questa cosa.”

Ti piacerebbe partecipare ad un viaggio nello spazio?
Probabilmente si se me lo trovassi servito su un piatto d'argento dato che sto diventando un po' vecchio, ma credo che stare seduti nella Stazione Spaziale Internazionale e guardare la Terra che ruota deve essere una cosa meravigliosa. Seguo i tweets di alcuni degli astronauti che partecipano alle missioni, in particolare Chris Hadfield e questa bella signora italiana (Samantha Cristoforetti, ndt) che al momento si trova lì e vede questi posti meravigliosi ogni sera. Mi piace, è qualcosa che mi piacerebbe fare. Ma penso che non ho più il tempo e c'è ancora così tanto da fare restando qui su questo pianeta invece di lasciarlo.”



@Last_Horizon

Commenti