Intervista a Brian May, Roger Taylor e Adam Lambert sul Toronto Sun del 14 Giugno 2014


Probabilmente sarà uno spettacolo lungo e molto forte,” promette il chitarrista Brian May promette. Siamo di nuovo i campioni. E, molto probabilmente, “per l'ultima volta”. La rock band britannica dei Queen sta per suonare nelle arene del Nord America questa estate con il secondo classificato ad American Idol dell'ottava stagione Adam Lambert nelle vesti di frontman per il loro primo tour insieme. E i due membri rimanenti dei Queen dicono che potrebbe essere l'ultima volta che fanno una cosa del genere.

"Non lo abbiamo fatto per molto tempo e non so per quanto tempo saremo in grado di fare questo genere di cose," ha detto il chitarrista dei Queen Brian May, 66 anni. "Al momento la sensazione è quella, sì. Quella di un ultimo giro in altalena, un ultima galoppata, e vedremo come va."

Il trio si è esibito per la prima volta insieme nel 2009 ad American Idol, e poi di nuovo nel 2011 agli MTV European Music Awards prima di intraprendere un breve tour europeo nel 2012 e una performance seminale al Radio Festival iHeart a Las Vegas nel 2013. L'imminente tour, che prende il via a Chicago il 19 giugno, toccherà in tutto sette città canadesi.




"E' davvero emozionante sentire come Adam abbia questa grande chimica con noi e fornisce alle nostre canzoni un suo stile inimitabile con la sua straordinaria e voce", ha detto Roger Taylor ricordando la performance a Sin City (nomignolo che viene generalmente dato alla “città del peccato”, Las Vega, ndt). I fans potranno sentire l'imponente catalogo dei Queen tornare ad una nuova vita: "Certo, utilizzeremo il nostro materiale, che è vivo, non è certamente un fossile, e tutta la roba cui abbiamo lavorato assieme nel corso degli anni, che è ancora organicamente in crescita, e quindi utilizzeremo anche il materiale di Freddie in tour, il che è una grande opportunità".

Certo, la presenza di così tante date canadesi sembrerebbe indicare che la domanda nel paese per avere i Queen sia ancora molto alta. "Penso che il Canada sia da sempre stato un posto fantastico per i Queen. Abbiamo molti ottimi ricordi lì, come Montreal, Toronto, Vancouver, ecc, ma il percorso effettivo del tour è davvero nelle mani degli agenti”, ha detto Taylor. “Abbiamo solo bisogno di una mappa del Nord America e un set di freccette" ha aggiunto ironico May. Prosegue poi Taylor: “E di una benda". I fans di certo possono aspettarsi due oredi grande musica e Taylor dice che la produzione del tour sarà "spettacolare, ma noi non abbiamo ancora definito la setlist, ma spero che sia una festa mobile”. "Probabilmente sarà uno spettacolo lungo e molto forte", ha aggiunto May.

Da parte sua Lambert - che sta anche lavorando al suo terzo album da solista in Svezia - è cresciuto idolatrando il cantante dei Queen Freddie Mercury, che aveva una presenza scenica sgargiante e un range vocale di quattro ottave. Inutile dire che Lambert si sente come uno che debba indossare scarpe enormi e lo considera un onore provarci. "E' surreale", ha detto. "Avendo fatto un provino con Bohemian Rhapsody per American Idol, è davvero uno strano cerchio questo che si sta completando come in uno splendido sogno che si avvera. Quando abbiamo fatto il nostro primo tour è stato sicuramente qualcosa che mi ha intimidito perché ho avuto a disposizione poco tempo per esibirmi di fronte ai fans dei Queen. Ma lo abbiamo fatto e penso che si sia rivelato davvero qualcosa di davvero bello e poi quando la cosa a Las Vegas è successa mi sono sentito davvero come se fossi sollevato da terra" (qui Adam si riferisce alla performance agli iHeart che ha consacrato la validità della collaborazione sia per il pubblico che per la critica. E' da lì che è nata l'idea di fare un tour assieme, ndt).

Prima di Lambert, i Queen hanno già suonato con il collega britannico Paul Rodgers, 64 anni, dei Bad Company e dei Free per una collaborazione durata dal 2005 al 2009. "Paul ha una delle più grandi voci del rock, ma è più blues e soul di quanto avessimo pensato", ha detto Taylor. "Direi che, con tutto il rispetto per Paul, che Adam è più adatto al nostro materiale e che abbiamo fatto grandi tour con Paul, ma penso che Adam è più naturalmente a suo agiocon noi". Aggiunge May: "Sì, penso che gli stili corrispondano di più in un certo senso, ma abbiamo avuto un grande momento con Paul, con il quale esplorato qualcosa di diverso e penso che in fondo sia stata una buona esperienza. Ma Adam è davvero come noi, ha molti, molti colori, in modo che ci permette di esplorare alcune di quelle strane escursioni che i Queen amano".

Lambert dice che deve pizzicare se stesso a volte quando si rende conto che lui è sul palco coni Queen. "A volte mi fermo e penso: 'Questi ragazzi sono responsabili di queste canzoni iconiche'. Le canzoni che i Quen hanno fatto sono cose che tutti conoscono, canzoni che sono parte del tessuto della vita delle persone e arrivare ad essere sul palco con loro e portare queste canzoni in vita e vedere le reazioni sui volti dei fans è incredibile". E May ridendo dice "Lui pensa: 'Che cosa sto facendo sul palco con questi vecchi codgers?'”.

Brian May dice anche che Freddie Mercury avrebbe approvato Adam Lambert per questo ultimo tour nordamricano: "Penso che l'unico rammarico di Freddie sarebbe stato di non poter lavorare con Adam", scherza. "Avrebbero lavorato assieme mettendo il fuoco nelle cose. Adam ha un grande rispetto per Freddie e so che se Freddie avesse visto e sentito Adam avrebbe avuto a sua volta un grande rispetto per lui perché Adam ha una voce ineguagliabile ed è un grande esecutore e non ho dubbi che Freddie lo avrebbe assolutamente apprezzato”.


****

E qui in basso potete ammirare la prima foto ufficiale del palco!






@Last_Horizon

Commenti