Intervista a Roger Taylor sul sito Bluewin del 16 Maggio 2014


I Queen hanno clonato se stessi. Sotto la guida del batterista Roger Taylor (63 anni), i Queen Extravaganza sono la prima tribute band ufficiale della band britannica, che arriva in tour in cinque città tedesche. E Roger Taylor è certo che chi non è riuscito a vedere i Queen dal vivo non dovrebbe perdere questo spettacolo anche se, come spiega lui stesso, assieme al chitarrista Brian May sono ancora in attività.

Mr. Taylor, se si rilasciano delle interviste per una tribute band dei Queen, vuol dire che devono starti molto a cuore!
Roger Taylor: “Assolutamente! I Queen Extravaganza sono i miei bambini! Esistevano già tante cover band che si limitavano a fare semplici imitazioni, indossando baffi posticci e una giacca gialla, ma erano cose che non ero in grado di guardare! Alcuni sono abbastanza buoni, ma molti davvero per niente. E a un certo punto ho pensato tra me e me: 'Chi potrebbe mettere assieme una band che suona la nostra musica se non noi stessi?'. Così abbiamo avviato le audizioni in rete per formare i Queen Extravaganza.”



Quando hai scoperto il cantante canadese Marc Martel?
RT: “E' stato all'inizio. Brian ha ricevuto una e-mail da Bryan Adams, che viene dal Canada e aveva scoperto il video di Marc. Quando ho incontrato Marc a Toronto e ho sentito come cantava dal vivo, ho chiuso gli occhi e mi ha fatto venire la pelle d'oca. Se non lo avessi conosciuto meglio, avrei giurato che Freddie era in camera con me in quel momento! Tuttavia, vale anche la pena tenere gli occhi aperti, perché lo spettacolo sembra buono, e Marc ha persino una certa somiglianza con Freddie.”

Anche i Queen saranno in tour questa estate, ma con Adam Lambert e in l'America!
RT: “Non si possono paragonare le due cose. Quando Brian ed io andiamo in concerto come i Queen vogliamo che nessuno imiti Freddie, perché nessuno lo può sostituire per noi. Questo sarebbe un messaggio sbagliato. Adam Lambert è un artista indipendente. Ci adattiamo perfettamente tra noi perché lui è così teatrale, una vera 'diva'. Freddie lo avrebbe amato! Ma se si vuole avere l'illusione perfetta, allora il vero affare sono i Queen Extravaganza!”

Hai molta influenza sugli spettacoli dei Queen Extravaganza?
RT: “Brian ed io siamo stati con loro ogni giorno durante le prove assieme al direttore musicale Brandon Ethridge per discutere le modalità e la scelta di brani. La tentazione di incorporare Freddie dal punto di vista visivo negli show era grande, naturalmente, ma abbiamo ridotto di molto i vari frammenti in cui è possibile vederlo. Abbiamo dato allo spettacolo una struttura, ma ora è il tour della band senza di noi.”

Sono musicisti indipendenti dai Queen quindi?
RT: “Non vorrei proprio definirli nostri dipendenti, ma piuttosto direi che si tratta di una business unit indipendente che stiamo portando ad avere una propria strada.”

Ci sono fan e critici che si lamentano dei progetti attuali dei Queen
RT: “Oh, se i Queen avessero mai dato peso a queste voci, allora non saremmo andati da nessuna parte. All'inizio della nostra carriera abbiamo avuto un percorso tutt'altro che facile. Si deve sempre seguire il proprio istinto per arrivare a capire ciò che è giusto.”

Lo avreste mai detto dopo la morte di Freddie Mercury che i Queen sarebbero durati ancora altri 23 anni?
RT: “No, non me lo sarei mai aspettato. Ma un vantaggio sembra essere il fatto che i Queen vanno sempre di moda. Abbiamo sempre fatto musica senza mai farci condizionare dalle tendenze del momento. Ecco perché è una band così senza tempo.”

Dopo aver scritto la canzone "Radio Gaga" Lady Gaga l'ha scelta per darsi un nome. E' una cosa che ti ha reso orgoglioso?
RT: “Ah! Non potevo crederci ma è vero. Penso che sia grande sapere che la canzone ha avuto così tanta influenza sulla generazione successiva di musicisti. E mi lusinga immensamente. In realtà, il titolo del brano si basa su una dichiarazione di mio figlio mentre da piccolo ascoltava la radio. Gaga è una parola semplice ma veramente buona! A Freddie è sempre piaciuto molto cantarla!”

Pensi ancora a Freddie?
RT: “Ogni giorno almeno una volta! E' parte della mia vita e di quella di Brian. Siamo stati assieme così tanti anni e in realtà si può dire che lui sia ancora con noi.”

Hai ancora contatti con la madre di Freddie, che ora ha 91 anni?
RT: “Beh, certo!Li vediama due o tre volte l'anno. Lei c'è sempre quando realizziamo qualche evento di beneficenza per la lotta contro l'AIDS. C'è anche quando ci esibiamo come i Queen.Questa meravigliosa piccola signora è una parte del Queensland.”

Abbiamo sentito che c'è un un nuovo album dei Queen in lavorazione. E' vero?
RT: “Sì, arriverà! E' materiale vecchio ma fantastico dai tempi con Freddie, su cui Brian ed io stiamo lavorando. Stiamo dando tutto in questo progetto.”

Recentemente Brian ha confessato di aver temuto di aver contratto una forma tumorale. Come sta adesso?
RT: “Tutto bene. Era preoccupato e ha subito solo alcuni test. Molto rumore per nulla.Brian sta alla grande.”

Hai studiato le scienze naturali. Come dovremmo immaginarle le conversazioni tra Taylor e May?
RT: “Siamo due polemisti appassionato e non sempre le nostre idee coincidono.Freddie è stato colui che spesso ha partecipato con il suo modo di mettere pace. Ma Brian ed io parliamo davvero di tutto. E siamo anche molto uniti. Il che è un bene, perché siamo tutto ciò che rimane dei Queen, pertanto è anche importante che continuiamo il nostro rapporto di lavoro."

I Queen torneranno di nuovo in Germania?
RT: "Beh, lo speriamo ma ancora non c'è nulla di deciso. Ma celebriamo inin primo luogo i Queen Extravaganza, poi vedremo."



@Last_Horizon

Commenti