Breaking News: William Orbit dichiara "Completata There Must Be More To Life Than This"


Provate ad immaginare le vie di Las Vegas e un grosso suv scuro che percorre con passo deciso lo Strip e le vie principali della città. Sulla carrozzeria si riflettono in un caleidoscopio le luci delle insegne del Caesar Palace e degli altri casinò che punteggiano il paesaggio. Chi ha la fortuna di accostarsi per qualche momento alla vettura ha la fortuna di sentire qualcosa di inedito: un duetto tra Freddie Mercury e Michael Jackson. Le due voci, così diverse tra loro, si rincorrono su note delicate, struggenti, alle quali fa contrappunto un assolo di chitarra di Brian May, che esplode all'improvviso, come una calda brezza sospinta dal vento del deserto. 

No, quello che avete appena letto non è uno dei tanti racconti pubblicati su questo blog, ma la descrizione di una scena accaduta per davvero poco fa. A raccontarla in diretta ci ha pensato William Orbit, il produttore al quale i Queen hanno deciso di affidare il nastro di There Must Be More To Life Than This. Proprio stasera William ha annunciato di aver concluso il lavoro sul brano, dopo avervi lavorato in studio assieme alla fedele collaboratrice Laurie Mayer. Conclusa l'opera, Orbit non ha resistito e, dopo aver annunciato che "più tardi ci saranno delle news", si è avventurato per le vie di Las Vegas, con il brano appena ultimato fatto suonare a ripetizione nell'impianto stereo della sua vettura. I suoi commenti sono stati eloquenti: "Non ho mai lavorato ad una canzone così emozionante", ha detto. E poi ha aggiunto: "Non c'è niente di meglio che guidare avendo in sottofondo la chitarra d Brian May e le voci di Freddie e Michael". I fans che da tempo seguono l'account del produttore non si sono lasciati sfuggire nemmeno un tweet e adesso sono in tanti a sperare che la canzone possa vedere la luce davvero molto presto. 

Sappiamo che i problemi principali legati alla pubblicazione dei duetti con Michael Jackson riguardano proprio gli eredi del Re del Pop, mentre i Queen non vedono l'ora di condividere con il pubblico tutto il materiale a disposizione. Ma il fatto che Orbit abbia continuato a lavorarci e adesso si sia preso la libertà di ufficializzarlo, fa ben sperare per un'imminente pubblicazione. A noi non resta che goderci i brividi per l'attesa. Leggere i suoi "cinguettii" è stato emozionante. Ancora di più lo sarà quando a parlarne saranno direttamente anche Brian e Roger. 

@Last_Horizon

Commenti