Breaking News: Brian May racconta la storia della Red Special in un nuovo libro

In un vecchio documentario anni '70 un giornalista chiedeva a Roger Taylor se fosse vera la storia secondo cui Brian May, per realizzare la sua chitarra, avesse davvero stretto “un patto col diavolo”. Storie del genere sono tipiche del rock e servono a creare un alone di mistero attorno agli artisti e ai simboli che caratterizzano le band. In realtà dietro alla Red Special non c'è alcun patto scellerato con belzebù ma solo il genio indiscutibile di Brian May. La storia è abbastanza nota: utilizzando un pezzo di legno strappato a forza dal camino di casa, una vecchia molla da motocicletta e un po' di quella improvvisazione tipica del fai da té, Brian assieme al papà realizzano negli anni '60 uno strumento unico, divenuto un vero e proprio marchio di fabbrica. Se è vero che senza la voce di Freddie Mercury i Queen non sarebbero stati i Queen, è altrettanto vero che lo stile inconfondibile di Brian, possibile anche grazie alle peculiarità del suo strumento, ha determinato un sound unico, inimitabile e riconoscibile tra milioni.



Dal prossimo 19 giugno sarà possibile conoscere la storia della Red Special, dalle origini e fino ai giorni nostri grazie a un libro scritto dallo stesso Brian May assieme a Simon Bradley, autore negli ultimi anni di numerosi articoli dedicati alla chitarra dei Queen. Il volume promette di svelare i segreti dello strumento, non solo attraverso i racconti di Brian ma anche con una serie di foto e schemi inediti, il tutto impreziosito dalla rilegatura con copertina rigida che raccoglie le 144 pagine del libro al costo (su amazon uk) di 16, 94 sterline, ma con possibilità di prenotazione anche dallo store italiano dove uscirà ad Ottobre. Questi i link disponibili al momento:

- pre-ordinalo su Amazon UK: CLICCA QUI (disponibile dal 19/06/2014 in inglese)

- pre-ordinalo su Amazon IT: CLICCA QUI (disponibile dal 21/10/2014 sempre in inglese)

Ringrazio la Comunità Queenica Italiana per aver scovato il libro in anteprima!

@Last_Horizon

Commenti