Intervista a Roger Taylor a UOL Mail del 23 Dicembre 2013

Il musicista Roger Taylor, il leggendario batterista dei Queen, ha cercato con il suo ultimo album solista, "Fun on Earth", di creare un lavoro "eclettico", che lui stesso paragona a un giro sulle montagne russe. Si tratta del suo quinto progetto solista, pubblicato assieme alla raccolta completa del suo catalogo, "The Lot", che comprende i cinque album in studio, i tre realizzati con i The Cross, la band da lui fondata nel 1987, e quattro cd contenenti singoli e versioni inedite. In un'intervista rilasciata a Londra il musicista riconosce che gli manca il carismatico Freddie Mercury e confessa di essere orgoglioso di aver fatto parte dei Queen, una band che ha scosso gli anni '70 con successi come "Sheer Heart Attack" (1974) e "Night At The Opera" (1975). Taylor parla di "Fun on Earth" con evidente trepidazione, ma confessa di essere inquieto per la reazione che avrà il pubblico, da cui dipenderà la decisione se imbarcarsi o meno in un tour: "Ogni musicista che dice di suonare per se stesso, mente" assicura.

Registrato nei Priory Studios, le tredici canzoni hanno avuto un periodo di gestazione molto lung, durato ben cinque anni, durante i quali il cantante e batterista ha lavorato ma senza “ma senza pressione", e con l'ambizione di creare canzoni molto diverse tra loro.



"Ogni canzone è totalmente diversa dalle altre, ma questo è esattamente quello che volevo. Avevo in mente un album eclettico simile ad un giro sulle montagne russe.”

Con tutto questo tempo a disposizione, il musicista ha approfittato della situazione per riscrivere a proprio piacimento "Small", un brano già apparso su The Cosmos Rocks dei Queen+Paul Rodgers che però non lo ha soddisfatto del tutto, e ha poi strappato commenti positivi da parte della critica con la promettente "Sunny Day", il primo singolo estratto dall'album. Taylor ha anche voluto parlare contro la politica britannica in "The Unblinking Eye", una canzone scritta "quando questo paese era un terribile disastro", circa tre anni fa.

"Lo è anche adesso, ma ora ma non è così male. Al momento ho avuto la sensazione che qualcosa si fosse rotto, che i cittadini non avessero più il potere. Ora i politici devono ascoltare."

Con "The Lot" ammette la sua soddisfazione per aver messo assieme tutto il suo lavoro solista in a box e dice di sentirsi giunto al termine di un ciclo.

"Ora mi sento più con i piedi per terra, completo, e con questo non dico che non farò più nulla in futuro, ma ora tutto è in una scatola ed è molto soddisfacente per me", e aggiunge: "Credo di essere un musicista migliore adesso, più maturo e più critico."

'The Lot è ovviamente molto più personale rispetto a qualsiasi opera dei Queen, i cui lavori “rispecchiavano il risultato di quattro persone molto diverse”.

E' sorprendente pensare che sono passati ben 22 anni dalla morte di Freddie Mercury:

"Mi manca la sua presenza. Abbiamo vissuto così vicini, sapevamo ciò che l'altro pensava. Ho spesso la sensazione che lui sia ancora dietro l'angolo. Andare in tour con lui era un lavoro approfondito."

A proposito di Mercury, Taylor ha spiegato che il cantante avrebbe amato Adam Lambert, da lui scelto assieme al chitarrista Brian May per esibirsi con i Queen.

"Freddie avrebbe detto, 'Dio, il tono della sua voce è incredibile'. Stravedeva e adorava cantanti come Prince e Michael Jackson.”

Un altro progetto che mantiene impegnato Taylor è la tribute band dei Queen Extravaganza, da poco reduci da un tour nel Regno Unito e che sono un progetto personale del batterista. Dopo aver visto "molte pessime cover band, tutte con parrucche e baffi incollati, tanto da sembrare una parodia ho pensato che fosse meglio formare un gruppo che non avesse bisogno di imitare, ognuno con la propria personalità, ma capaci di rappresentare brillantemente le nostre canzoni."

Inoltre, non esclude un nuovo album con materiale inedito dei Queen: "Ci sono alcune cose che abbiamo registrato insieme che non abbiamo finito o che non sembravano abbastanza buone. Ne dovremmo avere quattro o cinque che nessuno ha mai sentito", ha concluso Taylor.




@Last_Horizon

Commenti