Breaking News: Harry Potter sostituisce Borat? Arriva la smentita

Ho appena finito di scrivere un nuovo capitolo per il blog, una riflessione dettata dal concerto di Las Vegas ma, come dicono quelli bravi, la cronaca incombe e bisogna concederle spazio. Da ieri infatti ha iniziato a circolare in rete la notizia, poi ripresa da molti organi di stampa, secondo cui la produzione del biopic su Freddie Mercury avrebbe scelto Daniel Redcliff come sostituto di Sacha Baron Cohen.

Come ricorderete il film sembrava essersi definitivamente arenato con l'abbandono di Cohen. L'attore sembra abbia deciso di rinunciare al progetto per dissidi con i Queen i quali non avrebbero apprezzato il taglio scandalistico che Cohen, con la complicità dello sceneggiatore Peter Morgan, intendeva dare al Freddie di celluloide. Da parte loro Brian e Roger non hanno rivelato il proprio punto di vista sulla faccenda, anche se il batterista nell'intervista rilasciata recentemente a Mojo ha parlato tra le righe di un'eccessiva ironia che Cohen avrebbe conferito al proprio lavoro. Insomma, siamo nell'ambito di tanti dubbi, salvo il fatto che il biopic è arenato, tanto che nelle ultime settimane si era parlato (fonte BBC) di una rinuncia definitiva.

Da ieri invece ha fatto la sua comparsa Daniel Redcliff, scelto nientemeno dalla produzione del film. Come noto, oltre ai Queen, nel progetto sono coinvolti Graham King e la Tribeca di Robert De Niro. Ebbene, nessuno di questo soggetti ha confermato la notizia. Ovviamente i giornalisti a caccia di scoop non hanno perso l'occasione di sottolineare come non vi sia stata nemmeno una smentita ufficiale. È il classico sistema attraverso il quale viene costruita una notizia dal nulla. Nemmeno quando si parlò anni fa del coinvolgimento di Jonny Deep vi furono smentite. Del resto se i Queen dovessero passare il loro tempo a comunicare smentite e precisazioni, è assai probabile che finirebbero il resto dei loro giorni davanti ai microfoni.

Cosa c'è di vero allora in questa notizia? Assolutamente niente! Certo, da qualche parte leggerete addirittura che Brian e Roger avrebbero puntato sull'ex Harry Potter perché impressionati favorevolmente dalla sua interpretazione del poeta omosessuale Allen Ginsberg. Ma chi conosce i Queen sa che non sono in cerca di un attore capace di interpretare un ruolo gay, perché l'intento del biopic è raccontare anzitutto l'artista, il cantante di canzoni come recita l'epitaffio composto da Brian alcuni anni fa. È davvero assurdo voler convincere il pubblico che l'attendibilità della notizia è data da un presupposto simile, così lontano dallo stile dei Queen.

Semmai è possibile che il progetto non sia stato del tutto accantonato. Del resto la vita di Freddie fa gola ad Hollywood e una pellicola ben fatta potrebbe regalare una visione del cantante di grande livello. Personalmente non credo però che Redcliff possa essere davvero la scelta giusta. Anzitutto per la giovane età che lo renderebbe fuori ruolo, a meno che non si decida di raccontare il Freddie dei primi anni '70, stravolgendo quindi la storia scritta da Morgan (che, ve lo ricordo, affronta il periodo 83/85). In più Redcliff non sembra possedere il famoso fisic du rol, indispensabile per trasmettere al pubblico quella sensazione di aderenza alla realtà che un biopic deve comunque garantire.

In tutto questo ci vedo ancora una volta una grande confusione, dettata secondo me dalla scarsa confidenza della Queen Production con il mondo del cinema. È una considerazione che stanno maturando gli stessi Brian e Roger che forse, a questo punto, decideranno di delegare maggiormente gli aspetti decisionali della faccenda. Non ci si può improvvisare produttori dall'oggi al domani. Il rischio è di fare scelte sbagliate che alla fine scontentato il pubblico ma anche loro stessi. Freddie e i fans meritano certamente di più.

UPLOAD: nelle ultime ore è giunta, come era prevedibile, la secca smentita di Redcliff di un suo coinvolgimento nel film. Non solo. Roger, nell'intervista che apparirà sul numero di Novembre di MOJO, ha lasciato intendere che il progetto potrebbe essere definitivamente accantonato. Dopo l'estromissione di Cohen, che voleva indirizzare la pellicola verso la commedia (scelta non gradita dai Queen), sembra davvero che il biopic non vedrà mai la luce. Se così dovesse essere, i primi ad essere felici saranno proprio i fans, la cui maggioranza non vede di buon occhio un film su Freddie, né lo ritiene davvero necessario, vista la grande qualità dei due documentari a lui dedicati: The Untold Story e The Great Pretender.

@Last_Horizon

Commenti

  1. Scusami, è un articolo molto interessante e come sempre fatto con cura, ma devo correggerti tre errori
    Daniel è Radcliffe
    Johnny è DePP
    e "fisic du rol" si scrive "physique du role" perché è francese.

    RispondiElimina

Posta un commento